Pubblicato il giorno 2-giu-2019

Zampe a mollo

Fino a quando non ho studiato per poter svolgere questo lavoro, ho sempre pensato che la mia bambina pelosa avesse bisogno di una tosatina per sistemare la chioma sregolata 🐶

Poi ho conosciuto il meraviglioso mondo dello #stripping , il trattamento estetico che più mi appassiona ❤

Lo stripping prevede la rimozione di quel #peloruvido che, malgrado abbia concluso il suo ciclo di vita, non cade in autonomia, e preclude la crescita del nuovo.

Letteralmente si strappa il #pelomorto con bulbo talmente superficiale da non recare dolore al cane. Si strappa dalla punta dei peli più lunghi, per non portar via anche la pelliccia vitale, più corta e con bulbo più radicato.

Ma perché è necessario intervenire in questo modo? 🤔

Questi cani vengono selezionati per la caccia, si infilano tra gli arbusti e nelle tane per inseguire la preda, il pelo maturo (più lungo) si impiglia tra i rovi e si strappa in modo da non trattenere il cane, il ricambio è continuo e naturale.

Ma se i cani non vanno a caccia è difficile che se lo strappino. È più frequente vederli mentre si grattano e si strofinano su muri, sedie, divani nel tentativo di perdere il pelo morto, far crescere il nuovo mantello (più colorato, spesso e lucido) e far respirare la cute, evitando fastidiose dermatiti.

La tecnica dello stripping è abbastanza complessa, devi conoscere il ciclo di vita del pelo e saper individuare il pelo da rimuovere. Non sempre viene praticata.
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.